Agenda emiliana Easy assistance Wi Fair E-store  
E-milia.it E-milia.i E-milia.i E-milia.i
 
Vai a..
Aeroporti Associazioni Banche Formazione Stampa on line

FAQ
Domini .eu
Motori di ricerca
Posta Elettronica Certificata (PEC)
Privacy d.lgs. 196/03
Siti e partita IVA

News Ticker
Vuoi avere le ultime notizie di E-milia.it che scorrono nelle pagine del tuo sito?
ISCRIVITI E SCARICA »

Newsletter
Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità della tua regione? Iscriviti alla newsletter di E-milia, e riceverai periodicamente le notizie direttamente nella tua casella e-mail
ISCRIVITI »


Scongiurare i rincari della benzina
Stampa l'articolo
Invia l'articolo
Iscriviti alla newsletter
Zanonato richiama i petrolieri.Nel fine settimana si sono registrati nuovi rincari, il ministro dello Sviluppo economico prepara un richiamo ai petrolieri per "tener conto della situazione particolare del Paese". Intanto il Garante per gli scioperi convoca le compagnie in vista dell'agitazione, ma i benzinai confermano il fermo da martedì sera: "Governo indifferente".
Il ministro dello Sviluppo economico scende in campo contro il caro-prezzi dei carburanti. Flavio Zanonato ha preso atto della situazione allarmante alle pompe, particolarmente sentita perché si entra nel vivo della stagione vacanziera e si preparano i grandi esodi. E proprio mentre molti italiani si preparano a caricare la macchina, nel Belpaese si registrano livelli di prezzi ben più elevati rispetto al resto dell'Eurozona.

"Ho già predisposto un richiamo ai petrolieri in cui chiedo di tener conto della situazione particolare del nostro Paese", ha detto Zanonato. "Lo stiamo preparando affinché non ci siano aumenti (della benzina, ndr) nella stagione in cui c'è maggior consumo". Intervenendo all'inaugurazione del cantiere di Piossasco, dove partirà la linea elettrica di Terna che collegherà l'Italia alla Francia, il ministro ha detto: "Il rincaro della benzina è prevalentemente dovuto ad un rincaro del greggio e ad un aumento della domanda, quindi i petrolieri aumentano un pò il prezzo. Ma lo stacco, cioè la differenza tra quanto crescono i listini europei rispetto ai nostri, è stacco minore per i nostri rispetto a quelli europei; in questo caso siamo avvantaggiati, ma lo stacco esiste", ha concluso.
Secondo il monitoraggio di Quotidiano Energia, ci sono stati rincari anche nel fine settimana e ritocchi anche oggi, "mentre i mercati internazionali non danno tregua: quotazioni in salita con un rimbalzo consistente, soprattutto sulla benzina". I rialzi sono arrivati da Ip ed Esso, con un +0,5 centesimi al litro su benzina e gasolio, e le medie nazionali si attestano a 1,836 euro per la verde e a 1,739 euro per il diesel. Le punte in alcune aree del Paese - aggiunge Quotidiano Energia - sono tornate per la benzina al livello di inizio 2013, ovvero 1,877 euro, mentre per il gasolio a 1,758 euro.

Il fronte dei carburanti è caldo anche perché a partire dalla serata di martedì 16 luglio è in programma uno sciopero dei distributori sulla linea autostradale. A tal proposito, l'Autorità Garante per gli scioperi ha convocato per mercoledì pomeriggio le compagnie petrolifere (Eni, Shell, Q8, Api, Tamoil, TotalErg, Esso) e il concessionario Autostrade nel tentativo di riattivare la trattativa con i sindacati dei benzinai. L'incontro, confermato dal presidente Roberto Alesse, non servirà a scongiurare lo sciopero proclamato dai benzinai (peraltro conformemente alla legge) sulle tratte autostradali a partire dalla serata di domani, ma ad individuare possibili margini per riaprire il dialogo tra le parti.

Venerdì scorso era finito in un nulla di fatto un possibile spiraglio per scongiurare l'agitazione. Le associazioni dei gestori degli impianti di benzina hanno così confermato la proclamazione di una prima tornata di chiusure delle aree di servizio poste lungo tutte le tratte autostradali italiane, tangenziali e raccordi compresi, che prenderà avvio dalle ore 22.00 di domani, martedì 16 luglio, terminando alle ore 6.00 del 19 luglio. Per i gestori da parte del governo non c'è "nessun intervento per esercitare le prerogative istituzionali indirizzate a garantire il rispetto delle leggi e degli accordi formalmente sottoscritti".
(15 luglio 2013)
larepubblica.it
 
 
Diario
« novembre 2017 »
d l m m g v s
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
             
 
Eventi recenti
Play il festival del gioco 2015
Dal 11 al 12 aprile
ModenaFiere
http://www.play-modena.it/
Play, il più grande Festival italiano ... »
Fiera di Modena 2015
Dal 25 aprile al 3 maggio 2015
ModenaFiere
http://www.fieradimodena.com
Per gli espositori è poss... »
Google

e-milia.it Blog
carpizeronove

E-Store
Paolo Ventura

Homepage Imposta Home page
Favoriti Aggiungi Preferiti
Favoriti Credits
Powered by Litoweb 2005-06
 
  P.IVA e C.F. 03180950366